Sulle tracce degli Etruschi - Claudio Maccherani, Perugia, 2014

09 - Museo Archeologico dell'Umbria di Perugia, visita guidata "La lingua etrusca", 12/05/2013 (Claudio - 106 foto di Claudio Maccherani)

 

Il Museo Archeologico dell'Umbria di Perugia ha sede, dal 1948, nel complesso architettonico di San Domenico. Nel 1957 le collezioni dei Musei Civici sparse in varie sedi vengono qui riunite da Umberto Calzoni. La maggior parte delle collezioni proviene da scavi ottocenteschi (sarcofago dello Sperandio, bronzi di Castel San Mariano, etc.).

Nel chiostro del convento, in un ambiente sotterraneo, è stata ricostruita la tomba dei Cai Cutu (III-I sec.a.C.), nel chiostro ci sono le urne provenienti dalle necropoli di Perugia, nel salone reperti umbri e reperti etruschi (dall'età del Ferro alla "romanizzazione"), in una sala il sarcofago dello Sperandio. Poi reperti preistorici (da Belverde di Cetona), villanoviani, romani.

Tra i reperti più importanti del Museo, il famoso Cippo Perugino, in travertino, rinvenuto nel 1822 a San Marco di Perugia, del III secolo a.C., riportante la trascrizione di un un atto giuridico tra la famiglia dei Velthina di Perugia e degli Afuna Chiusi riguardante l'uso di una proprietà sulla quale si troverebbe una tomba gentilizia dei Velthina.

All'ingresso del Museo, in Piazza Giordano Bruno, di fronte alla chiesa di San Domenico, la lapide che ricorda Giordano Bruno e i suoi "carnefici".

 
galleria foto

  
 by Claudio Maccherani, 2013


visualizza foto