Sulle tracce degli Etruschi - Claudio Maccherani, Perugia, 2014

07 - Tarquinia e Tuscania, con l'Associazione "Vivi il Borgo", 24/03/2013 (Claudio, Vera - 79 foto di Claudio Maccherani)

 

Tarquinia è uno dei 44 siti italiani inseriti nella lista dei Patrimoni dell'Umanità dell 'Unesco.
La necropoli - "collina dei Monterozzi" -,  VII secolo a.C., ha
circa 200 tombe (nel XIX secolo se ne contavano più di 600) che contengono una serie di affreschi che rappresentano il più cospicuo nucleo pittorico a noi giunto di arte etrusca.
I sepolcri più interessanti sono le tombe denominate "del Guerriero", "della Caccia e della Pesca", "delle Leonesse", "degli Auguri", "dei Giocolieri", "dei Leopardi", "delle Leonesse", "dei Festoni", "del Barone", "dell'Orco", "degli Scudi", "dei Baccanti". Parte dei dipinti - tombe "delle Bighe", "del Triclinio", "del Letto Funebre", "della Nave" - sono custoditi nel Museo Archeologico Etrusco di Tarquinia. Il Museo è ospitato a Palazzo Vitelleschi (XV secolo) e contiene reperti del VII secolo a.C.: materiale villanoviano, sarcofagi , ceramche, vasi dipinti, reperti  importati da Grecia -Fenicia-Egitto, buccheri, monete, ex-voto, gioielli, i "Cavalli Alati" che faceva parte della decorazione del tempio dell’ "Ara della Regina".

Tuscania
- Basilica di San Pietro, risalente all'VIII secolo, sorge sulla vecchia acropoli etrusca, interno a tre navate, ciborio del 1093, cripta del XII secolo a navate (con 28 colonne).
- Basilica di Santa Maria Maggiore, risalente all'VIII secolo, interno a tre navate, ciborio e bassorilievi gotici, affresco del Giudizio Universale del Trecento di Gregorio e Donato D'Arezzo.

 
galleria foto

  
 by Claudio Maccherani, 2013


visualizza foto